Investigazioni su “Inganno Sentimentale”


Investigatore Privato Roma

“..Fingere per conquistare una donna è violenza sessuale..”

 

"..Truffe romantiche: è reato fingere amore per ottenere denaro.."

Investigazioni su “Inganni Sentimentali”

“..Fingere per conquistare una donna è violenza sessuale..”

 

Sostituzione di persona: chi per portarsi a letto una donna fa credere di avere delle qualità o dei poteri commette reato. (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza 27 giugno – 13 dicembre 2017, n. 55481)

Fonte: laleggepertutti.it 

 

Fingere di essere qualcuno o di ricoprire un determinato ruolo quando invece non è vero, solo per portarsi a letto una donna, diventa un reato assai grave. Secondo una recente sentenza della Cassazione, il reato di sostituzione di persona scatta non solo quando qualcuno fa credere di essere un altro, ma anche quando si attribuisce delle qualità che non gli spettano. E se questa finzione è finalizzata a consumare un rapporto sessuale con una persona evidentemente “credulona” e magari interessata a un secondo fine, scatta il reato di violenza sessuale. 

Investigatore Privato Roma
Investigazioni su Inganni Sentimentali

Truffe romantiche: è reato fingere amore per ottenere denaro

 

Fingere di amare una persona al fine di ottenere un vantaggio patrimoniale configura il reato di truffa. Cassazione penale, sez. II, sentenza 06/06/2019 n° 25165.

Fonte: altalex 

 

..il caso vedeva un uomo fingere di avviare una relazione sentimentale con una donna molto più grande di lui, proponendole falsamente l'acquisto in comproprietà di un appartamento (consegnando alla donna anche fotografie dello stesso) e nel richiedere prestiti proponendole la contestazione di quote societarie, così facendosi consegnare dalla donna ingenti somme di denaro).


Moltissime persone nel conoscere un nuovo partner, magari online su Facebook e o chattarci direttamente tramite Whatsapp, hanno raccontato “bugie” su la loro professione, su la posizione sociale, ecc.. Tutto ciò può sembrare molto innocente, anzi banale e forse anche “simpatico” per certi versi, ma in realtà chi lo sta facendo sta commettendo un grave reato.

 

Infatti una recente Sentenza della Cassazione ha sancito che: ”fingere per conquistare una donna è violenza sessuale”. In sintesi si sta commettendo quello che a tutti gli effetti la legge chiama: ”sostituzione di persona”, che è. Un reato penalmente rilevante.

 

Da statistiche risulta che molte persone, ad esempio, si siano professate fotografi professionisti, capo del personale per una eventuale assunzione o a quante si sono proclamate modelle. Se lo scopo ultimo di far credere di avere delle qualità o dei poteri per potersi portare a letto una persona, commette i reati di sostituzione di persona e di violenza sessuale. Per tale reato si rischia una pena dai 5 ai 10 anni di carcere e la Cassazione con questa sentenza è stata molto chiara, “il consenso al rapporto sessuale non deve coprire solo l’atto in sé ma anche l’identità della persona con cui lo si pone in essere”. Questo perché per il codice penale la violenza sessuale è posta in essere sia tradendo in inganno la vittima e sia rendendosi colpevoli di sostituzione di persona.

 

Allo stato attuale e alla luce delle Sentenze  non è da “furbi” mentire per riuscire ad “conquistare” una ragazza, anzi è da “criminale sessuale”.

 

L’ Agenzia Investigativa “Massimiliano Altobelli Investigazioni”  è  in grado di svolgere investigazioni per verificare che le attività o le qualità, dichiarate da un presunto o sedicente spasimante, siano veritiere e corrispondenti alla realtà. 

Fonte: Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza 27 giugno – 13 dicembre 2017, n. 55481

 

In altri contesti è plausibile trovarsi di fronte a situazioni in cui delle persone possono fingere di “essere innamorate” per avere una “relazione sentimentale”, per il solo scopo di ottenere dei vantaggi, spesso prettamente economici, dal partner. 

 

Anche per queste situazioni è sempre più utile, per non dire fondamentale, rivolgersi con fiducia ad un’ Agenzia Investigativa autorizzata per avere “chiarezza” e “trasparenza”, con prove documentate, al fine di  non avere più dubbi.

 

Spesso sono solito dire ai miei Clienti che, al termine del periodo preso in esame per svolgere le indagini, non fornirò “belle” o “brutte” notizie, bensì “semplicemente” esporrò la realtà dei fatti, con ampia documentazione fotografica a dimostrazione. Sarà poi il mio Committente, appreso lo “spaccato della realtà” che gli ho mostrato a decidere se quanto accertato rappresenta una “bella” o “brutta” notizia per lui, ma sicuramente rappresenta la verità.

..contattatemi  per una consulenza o più semplicemente per un consiglio e sarò lieto di fornirVi una soluzione..

Massimiliano Altobelli - Investigatore Privato a Roma  

Massimiliano Altobelli - Investigatore Privato a Roma
Massimiliano Altobelli - Investigatore Privato a Roma

- Massimiliano Altobelli -

- Investigatore Privato a Roma -