Rintraccio conti correnti | Chi può occuparsene?

Il rintraccio conti correnti è una materia troppo delicata e se si pensa che un detective privato possa occuparsene, forse si commette un grande errore.

Ci sono dati sensibili che appartengono ad un istituto bancario, non si può quindi in nessun modo violare la privacy di un soggetto. 

 

Al di la di questo aspetto, però, si potranno ottenere dati importanti da registri pubblici, ovvero fonti di libero accesso, ma serve la giusta esperienza.

 

Capisco bene che al giorno d'oggi il rintraccio conti correnti debitore è divenuta una grande esigenza, ma è bene non invadere alcuni confini e sfociare nell'illecito.

Ottenere maggiori informazioni sulle attività di un debitore è possibile, ma lo si deve fare solo consultando fonti accessibili, lavorando nel modo più etico possibile.

Qui non stiamo parlando di informazioni commerciali, ma di vere e proprie indagini patrimoniali, motivo per cui sarà opportuno prestare la massima attenzione.

 

Online esiste più di un servizio di rintraccio conto, ma anche pseudo professionisti nel mio campo che offrono un lavoro di questo genere, statene alla larga!

 

Non si può accedere di punto in bianco in anagrafe dei conti correnti, spulciare qua e la e creare un dossier, non si deve invadere la privacy!

Come sapere se un conto corrente è attivo?

Questa informazione è reperibile, ma occhio perchè ogni situazione è differente, quindi affidarsi ad un professionista significherà lasciare che sia lui a capire fin dove ci si può spingere.

Si può scoprire una eventuale esistenza di conti correnti bancari effettuando alcune semplici ricerche, ma se parliamo di rintracciare conti correnti intestati ad un debitore bisogna andarci cauti.

In molti lo spacciano per un servizio come tanti, l'obiettivo è di permettere un recupero crediti, ma è bene che ad effettuare simili controlli siano le persone giuridiche competenti.

 

Sul territorio nazionale, ogni giorno accade che un debitore prova a dileguarsi pur di non saldare quanto dovuto, in tal caso con la mia attività possiamo rintracciarlo. 

Si può anche scoprire intestatario conto corrente ad esso collegato e dettagli del debitore che ai fini di un'indagine posso rivelarsi molto utili.

Ancora più complesso sarà il rintraccio conti correnti esteri! 

E' pur vero che farlo permette alla parte lesa di venire tutelata e vedersi riconoscere un diritto, ma ad occuparsene devono essere le autorità competenti!

 

Solitamente per un normale utilizzatore, controllare lo stato del suo conto corrente è semplicissimo, però è opportuno leggere sempre i servizi informativi prima di aprirne uno.

Se invece da esterno si desidera capire maggiori dettagli, in tal caso entra in ballo la tutela del credito, quindi non c'è molta libertà di movimento.

Quando si parla di indagine bancaria persona o azienda interessata godono di una buona copertura, semplicemente perchè l'istituto scelto deve poterne garantire la privacy.

Lasciamo che questo lavoro siano le autorità competenti a svolgerlo, in supporto possono venire anche gli studi legali, ma lungi da me commettere illeciti di questo tipo.

Credo che il modo migliore per tutelare un mio assistito sia quello di tenerlo sempre informato, ma anche di dare il buon esempio con un lavoro che sia eticamente corretto.

 

A volte quando c'è un gran bel problema di fondo, ed intervengono le autorità preposte, il debitore si ritroverà con un conto corrente bloccato per indagini.

 

A questo punto il diretto interessato potrà anche consultare le informazioni per recupero dello stesso, ma non ci sarà proprio nulla da fare, è in trappola!

E per il conto corrente di un defunto?

Solitamente quando vi è in ballo un defunto, i rapporti bancaria, così come anche tutti gli adempimenti burocratici passeranno direttamente agli eredi, lo sapevi?

 

Ovviamente si dovrà compilare una dichiarazione di successione, ci si deve presentare all'Agenzia delle Entrate non oltre i 12 mesi dal momento in cui è stata avviata la successione.

 

Solitamente si chiede aiuto per capire se la persona defunta avesse dei conti intestati, istituto di credito interessato e numero di conto.

Chi di dovere potrà offrire tali informazioni, proprio attraverso un'indagine bancaria persona, con la quale si può conoscere anche giacenza ed altri dettagli.

Chi puo vedere il mio conto corrente?

Ecco questa era la domanda che volevi farmi da molto, forse addirittura dall'inizio di questo articolo, ma più volte ho specificato che non è compito dell'investigatore.

 

Se ci si trova in cattive acque con la legge, saranno proprio gli organi competenti a bloccarlo in primis e poi effettuare tutte le verifiche del caso.

Questo è un dettaglio che non può passare inosservato, molto spesso si commette l'errore di affidarsi a figure che promettono servizi che non possono svolgere!

 

 

 

Metto la mia esperienza nelle tue mani, su di me potrai sempre contare, quindi contattami!

 

Massimiliano Altobelli - Investigatore Privato a Roma


..spesso avere la certezza e le prove di un proprio sospetto, fa la differenza fra “subire” e “risolvere”..


 336.340.007